Chiudi

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Pensiero Unico

Nel mezzo del cammin

Adoro gli anziani.
Perché hanno vissuto, ma non te lo fanno notare.
Perché quando ti incazzi, ti lasciano sfogare e non ti giudicano, perché conoscono ciò che tu ancora non sai ed aspettano, pazientemente, che anche tu lo comprenda.
Perché ti guardano, in quel modo dolce che riconosci solo nei loro occhi, o in quelli di un bambino.
Perché non ti vogliono insegnare a vivere, anche se potrebbero, ma si limitano a consigliarti, e solo quando sei tu a chiederlo.
Perché, differentemente da te, hanno tutto il tempo del mondo, e sono felici di regalartelo, incondizionatamente.
Perché sono tolleranti, sempre, e quasi si imbarazzano quando gli chiedi scusa per il disturbo arrecato.
Perché quando li incroci con tuo figlio di due anni, gli sorridono dolcemente, discreti, senza una parola, e tu ti accorgi che lui ha compreso, perché ricambia il sorriso e si volta per seguirne la sagoma.

I vecchi, invece, mi stanno sul cazzo.
Perché non sanno niente, ma credono di saperlo.
Perché ti fanno incazzare, anche quando sei calmo e l'ultima cosa che vorresti è farti saltare i nervi.
Perché ti guardano in quel modo arrogante, spiandoti con gli occhi trasudanti di malevolenza, frutto dell'invidia che solo i falliti sanno provare.
Perché non si fanno i cazzi loro, credendo di poterti insegnare a vivere, quando loro per primi non hanno vissuto o, peggio, lo hanno fatto male.
Perché, differentemente da te, hanno tutto il tempo del mondo, ma sembra non gli basti mai, e ti ucciderebbero, se questo volesse dire rubarti il posto in fila.
Perché non gli sta mai bene niente e ti rompono i coglioni al punto da farti chiedere come mai non si chiudano in casa a guardare Maria De Filippi aspettando la morte.
Perché quando li incroci con tuo figlio di due anni, lui li guarda storto, perché non possono fare a meno di urlare qualche banale idiozia, con quell'invadenza tipica di chi è stato allontanato da tutti ed ancora si chiede perché.

Adoro gli anziani, perché racchiudono in sé la bellezza degli anni vissuti.
Mi stanno sul cazzo i vecchi, perché racchiudono in sé la stessa stronzaggine dei vent'anni, essendo invecchiati senza imparare alcunché.

Unioni di fatto

Camorra, ex parlamentare Cosentino arrestato insieme ai fratelli Zagaria: "Rapporto stabile con i boss casalesi."

Quindi giusto preservarlo anche in galera.

No social

Cloak, app 'asociale' per iPhone.
E' la prima app per gli asociali: si chiama "Cloak" (mantello), è disponibile gratis per chi ha un iPhone ed evita a chi lo "scarica" di far incontri sgradevoli.
In pratica Cloak - lanciata con lo slogan di primo 'network asociale' - si connette ai dati di altre app come Instagram e FourSquare, creando una sorta di mappa di dove si trovano gli individui conosciuti che si vogliono evitare.

Sono molto invidioso, lo ammetto. Avrei dovuto averla io quest'idea.
Comprerei un iPhone solo per poterla installare.
Ma poi penso che usare un iPhone è un buon inizio per andarmi sui coglioni, e l'app potrebbe andare in loop riflessivo.

Si accomodi

Moretti (Fs): "Se tagliano gli stipendi, i manager pubblici andranno all'estero"

Quando si dice due piccioni con una fava.

Da che pulpito

Papa Francesco: "Basta fondamentalismi e pensiero unico, la verità non esiste senza il dialogo".

Guarda... mi stai persino simpatico, e per questo ti ho lasciato perdere per un anno intero, privilegio riservato davvero a pochi.
Perciò... sei proprio sicuro di voler iniziare 'sta guerra?
Per questa volta faccio finta di niente, ma occhio!